regole580x580

Il sindaco, con ordinanza 19 ( che integra e sostituisce l' ordinanza 6 2014 ), stabilisce delle regole cui debbono attenersi quei cittadini che detengono, sono proprietari o comunque possessori di terreni ed immobili, i conduttori di impianti di distribuzione di carburante, vicini alle strade comunali col fine della pubblica sicurezza, nonché delle norme per la prevenzione degli incendi, indicando il periodo 15 giugno - 30 settembre dell'anno in corso, valido per ogni anno successivo, il limite ultimo per l'esecuzione dei lavori di competenza. ...

ART. 1
È fatto divieto, in prossimità dei boschi, terreni agrari e/o cespugliati, lungo le strade
comunali, provinciali e statali ricadenti nel territorio di Fonte Nuova :
- Accendere fuochi;
- Usare apparecchi a fiamma libera o lettrici che producano faville;
- Fumare e/o compiere ogni altra operazione che possa generare fiamma libera, con
conseguente pericolo d'innesco;


ART. 2
I proprietari e/o conduttori di aree agricole non coltivate, di aree verdi urbane incolte, i
proprietari di ville e gli amministratori di stabili con annesse aree a verde, i responsabili di cantieri
edili e stradali, i responsabili di strutture turistiche, artigianali, commerciali, con annesse aree
pertinenziali, dovranno provvedere ad effettuare i relativi interventi di pulizia a propria cura e
spese dei terreni inva si da vegetazione, mediante rimozione di ogni elemento o condizione che
possa rappresentare pericolo per l' incolumità pubblica e l' igiene pubblica, in particolar modo
provvedendo all'estirpazione di sterpaglie e cespugli, nonché al taglio di siepi vive, di vegetazione
e rami che si protendono sui cigli delle strade e alla rimozione di rifiuti e quant'a ltro possa essere
ve icolo di incendio, mantenendo per tutto il periodo estivo condizioni tali da non accrescere il
pericolo di incendi.ART. 3 la sterpaglia, la vegetazione secca in genere presente, in prossimità di strade pubbliche e
private, nonché in prossimità di fabbricati e/o impianti ed in prossimità di lotti interdusi, di confini
di proprietà e comunque del Centro abitato, dovranno essere eliminati per una fascia di rispetto di
larghezza non inferiore a mt. 20,00;

ART. 4
I concessionari di impianti esterni di GPL e gasolio, in serbatoi fissi, per uso domestico,
hanno l'obbligo di mantenere sgo mbra e priva di vegetazione l'area circostante al serbatoio per un
raggio non inferiore a mt. 20,00;

ART. 5
I proprietari ed i conduttori dei motori a scoppio o a comb ustione destinati ad azionare i
mezzi agricoli, hanno l'obbligo, durante l' uso, di tenere applicato all'estremità superi ore del tubo
di scappamento un idoneo dispositivo parascintille;

ART. 6
I detentori di cascinali, fienili, ricove ri sta llatici e di qualsiasi costruzione ed impianto
agricolo, dovranno lascia re intorno a dette strutture, una fascia di rispetto, completamente
sgombra di vegetazione infestante, di larghezza non inferiore a mt. 10,00.

ART. 7
Tutte le aziende· stabili menti industriali oltre il normale diserbo interno agli stabilimenti,
previsto per legge, dovranno mantenere sgombre e prive di vegetazione le aree esterne allo
stabilimento, compresi i canali, alvei e corsi d'acqua, ove esistessero tratti di interconnessione tra
gli stabilimenti.

ART. 8
Tutte le aree destinate all'edificazione ed ai servizi non ancora utilizzate, e quelle di
pertinenza degli edifici esistenti, devono essere mantenute in co ndizioni tali da assicu rare il
decoro, l' igiene e la sicu rezza pubblica, fermo restando che il Si nd aco può disporre i prowedimenti
necessari per assicurare il rispetto di tali condizioni sotto comminatoria dell'esecuzione d'Ufficio a
spese del propriet ario inadempiente.

ART.9
Si avvertono i proprietari ed i frontisti interessati che:
a) Gli interventi di pulizia sopra descritti dovranno essere effettuati di regola a partire dal
2016 entro e non oltre il 30 Maggio;
b) Per l'a nno in corso gli interventi di pulizia dovranno essere effettuati entro e non oltre il
il termine perentorio del 15 giugno.
c) la presente Ordinanza sostituisce eventuali precedenti, come adempimento
permanente.

SANZIONI
1. Nel caso di mancato diserbo di aree incolte in genere sarà elevata una sanzione da €
25,00 ad € 500,00 determinata ai sensi dell'art.7 bis del D.lgs 18.8.2000 n.267, così
come integrato dal Dl31.03.2003, n.50 convertito con legge 20.5.2003 n.116;

2. Nel caso di mancato diserbo di aree incolte interessanti fronti stradali di pubblico
transito sa rà elevata una sanzione da € 168,00 a € 674,00 determinata ai sensi dell 'art.
29 del codice della strada ss.m m. la mi sura di questa sanzione pecuniaria
amminist rativa sa rà aggiornata ogni due anni in app licazione del D.lgs n. 285 del
30.4.1992.

3. Nel caso di procurato incendio a seguito della esecuzione di azioni e attività
determinanti anche solo potenzialmente l'in nesco d'incendio durante il periodo dal 15

Fai comunque riferimento al documento ufficiale ( ORDINANZA 19 ) ed al sito del Comune di Fonte Nuova per maggiori informazioni